• 1858

    Nascita della Compagnie du Canal de Suez

    Più
  • 1875

    Fondazione della Banque de l’Indochine

    Più
  • 1876

    Prima agenzia di Wealth Management in Svizzera

    Più
  • 1920

    Costituzione di La Luxembourgeoise

    Più
  • 1922

    Fondazione di Crédit Foncier de Monaco

    Più
  • 1926

    Fondazione della Banca Meyer

    Più
  • 1930

    Assorbimento della Banque Privée de Monaco

    Più
  • 1931

    Insediamento in Libano della Compagnie Algérienne de Crédit et de Banque

    Più
  • 1947

    Ingresso in Brasile

    Più
  • 1957

    Prima succursale della Banque de l’Indochine in Svizzera

    Più
  • 1959

    Fondazione della Banque de Suez, dopo la nazionalizzazione del Canale di Suez

    Più
  • 1966

    Nascita della Banque de Suez et de l’Union des Mines

    Più
  • 1972

    Ingresso della Banque de l’Indochine nel gruppo Suez

    Più
  • 1975

    Nascita della Banque Indosuez

    Più
  • 1991

    La Banque de Gestion Privée entra a far parte del gruppo Crédit Agricole

    Più
  • 1996

    Il gruppo Crédit Agricole accoglie Banque Indosuez

    Più
  • 1999

    Fondazione della Banque de Gestion Privée Indosuez

    Più
  • 2003

    Ulteriore integrazione delle attività di Private Banking del Gruppo

    Più
  • 2011

    Creazione della holding Crédit Agricole Private Banking

    Più
  • 2012

    In Francia, rilancio del marchio Indosuez

    Più
  • 2016

    20 anni nel gruppo Crédit Agricole e nascita del marchio Indosuez Wealth Management

    Più
  • OGGI

1875

Fondazione della Banque de l’Indochine

Banca centrale dei territori francesi in Asia, la Banque de l’Indochine nasce per iniziativa di varie banche private (Comptoir d’Escompte de Paris e Crédit Industriel et Commercial, a cui si uniscono in seguito Société Générale e poi Crédit Lyonnais). La banca sostiene l’espansione degli interessi francesi, aprendo un gran numero di filiali, a Saigon (1875), Hanoi (1886), Phnom Penh (1890), Hong Kong (1894), Shanghai (1898), Singapore (1905), Gibuti (1908)... Partecipa in seguito attivamente ai prestiti cinesi dell’inizio del XX secolo e poi allo sviluppo dell’Indocina.

Con la crisi degli anni ‘30, la Banque de l’Indochine diventa una banca d’affari. Dopo la decolonizzazione e l’abbandono del privilegio di emissione a partire dal 1947, la banca riposiziona con successo le proprie attività in Medio Oriente (Arabia Saudita nel 1948, Libano nel 1951) e in Sudafrica (1949). Nel 1947, viene aperta una sede a New York.

Negli anni ‘60, inizia lo sviluppo dell’attività di banca d’affari e di finanziamento del commercio internazionale. Sempre all’avanguardia, la banca crea Locafrance, prima società francese di leasing (1961), e in seguito la società di factoring Facto France Heller (1964). Dopo una battaglia in Borsa, nel 1972 avviene l’aggregazione con il gruppo della Compagnie financière de Suez. Questa fusione permetterà di creare, nel 1975, Banque Indosuez.